0
0
0
s2smodern
powered by social2s

Frà Loricchio e la pastorale vocazionale dei Minori

Aderire a Gesù con il cammino di Francesco

Attraverso la promozione di un’evangelizzazione che si innesta nel mondo giovanile con lo spirito tipico del gaudio francescano, si è svolto nella parrocchia di s. Antonio di Padova a Rende, il secondo appuntamento del “Franziskaner pub”, spazio francescano di condivisione fatto di live music, Vangelo e amicizia fraterna raccontato nella testimonianza di fra Luigi Loricchio, Responsabile per la pastorale giovanile e vocazionale dei Frati Minori di Calabria.

Come è nata l’iniziativa?
Tutto parte dal desiderio di fra Mario per la cura della gioventù del territorio parrocchiale, in particolar modo quegli adolescenti che da poco dopo la cresima hanno lasciato la chiesa. L’idea era quella di fare una missione per i giovani, cosi gli ho proposto questa esperienza del pub francescano che già in Italia alcuni frati minori hanno sperimentato adibendo i loro conventi come dei locali, spillando birra ed offrendo panini. Un’idea che è sembrata da subito come una nuova frontiera proposta con un linguaggio che poteva essere compreso dai giovani, con delle figure come noi frati a servire.
Com' è evangelizzare tra i tavoli per i frati?
Questa è la seconda volta per il Franziskaner pub e ci sarà un appuntamento ogni mese da qui a giugno.
La prima volta un po’ ci ha spiazzato perché era una formula nuova anche per noi. Ci aspettavamo 100 ragazzi e ne sono arrivati 250, è stato bello poter scambiare qualche sorriso, qualche chiacchiera con ragazzi della parrocchia, ma c’erano anche molti ragazzi che abitualmente non frequentano la Chiesa.
Qual è la formula proposta dalla serata francescana?
La serata prevede una piccola offerta con la quale copriamo le spese o comunque con la quale operiamo carità o aiutiamo qualche altra attività parrocchiale a progredire.
C’è l’intrattenimento musicale del gruppo dei “Seven day”, i nostri frati rock che hanno formato un complesso di 6/7 elementi. Stasera ci sarà fra Gaetano Paolo Pantisano, fra Gaetano Amoruso, Rosario Cesario, fra Filippo Campolo. I brani, anche se non sono dei brani cristiani in senso stretto, vengono presentati sempre con un messaggio di fondo di richiamo al senso evangelico.
Poi, come intermezzo, è prevista la visualizzazione di video/messaggi sulla vita e sulla felicità.
Sei responsabile per la Calabria della pastorale giovanile e vocazionale, quali sono i vostri prossimi progetti?
In genere noi abbiamo l’appuntamento mensile chiamato “Talita Kum”, il prossimo appuntamento è il 28 febbraio a Lamezia Terme, nella nostra nuova fraternità “Tre compagni francescani di Calabria” nata il 1 dicembre del 2014, che in questo anno di vita ci ha segnato già con tante nuove esperienze. A Lamezia non abbiamo una pastorale né parrocchiale né di santuario, ma siamo al servizio del territorio e della regione, chiamati per esperienze di annuncio di evangelizzazione all’interno di tutte le diocesi calabresi.
Quali le vostre proposte?
Proponiamo weekend vocazionali, siamo stati di recenti nei territori di Mileto, Crotone, Siderno. Insieme ai frati minori Conventuali di Calabria e ai frati minori Cappuccini di Calabria faremo un Meeting francescano di giovani a Lamezia il 17 aprile -nella domenica del buon pastore. Questa è stata un’idea nata spontaneamente da parte di tutte e tre le pastorali giovanili dei frati, per cercare di far convogliare le iniziative di annuncio francescano nell’ottica dell’unità del fare insieme. Inoltre stiamo pensando di programmare una missione giovani in estate a Nicotera, ci sarà il pellegrinaggio a Padova dai nostri santi, Antonio di Padova e san Leopoldo Mandic dal 1 a 5 giugno.
Per chiunque fosse interessato alla pastorale giovanile dei frati minori di Calabria sono presenti anche su Facebook con:“Fraternità Tre Compagni francescani di Calabria”.

Stefania Infusino

 

Capitolo Under Ten 2019

Under Ten OFM 2019