0
0
0
s2smodern
powered by social2s

Il Convento che, nel lontano passato, era stato dei monaci Basiliani, fu fondato come Convento francescano nel sec. XV dal Beato Tommaso da Firenze e fu dedicato alla Madonna delle Grazie. Da quando, nel XVII secolo, fra Umile da Petralia scolpì la statua del SS. Ecce Homo, la devozione verso tale scultura lignea fu tale che soppiantò il primo titolo e il Santuario fu ed è chiamato del SS. Ecce Homo. Ci vissero tanti religiosi di santa vita e tra tutti brilla Sant’Umile da Bisignano che qui, sede di noviziato per tanti secoli, compì il noviziato nei primi anni del secolo XVII.

Il luogo è incantevole. Il Convento maestoso con orto e folto bosco. La Chiesa, adornata di statue, tele, affreschi, decorazioni, pulpito, confessionali, coro e sagrestia di valore storico e artistico, è raccolta ed accogliente. Grandissima è la devozione degli abitanti di Mesoraca e dei paesi vicini verso il SS. Ecce Homo.
È meta, ancora, di tanti sacerdoti, religiosi e laici che desiderano vivere una giornata di ritiro, glie esercizi spirituali o attività formative e culturali.



Capitolo Under Ten 2019

Under Ten OFM 2019